TRASPARENZA AMMINISTRATIVA E ACCESSO AGLI ATTI, DOCUMENTI, DATI E INFORMAZIONI DELLA PA: DALLA L. 241/90 AL FOIA

privacy
pubblica amministrazione

Analisi degli accessi, regolamenti, procedure e responsabilità alla luce delle prime pronunce giurisprudenziali e del Garante Privacy alla luce del D.Lgs. 33/2013.

OBIETTIVI

L’incontro, a due anni dalla Riforma Madia che, tra l’altro, ha introdotto in Italia la disciplina del FOIA creando un nuovo assetto degli obblighi di trasparenza, fornisce indicazioni operative per conformarsi alle previsioni normative disciplinanti gli strumenti dell’accesso agli atti, accesso civico ed accesso generalizzato tenendo in debita considerazione quanto prodotto dalle prime pronunce giurisprudenziali e gli orientamenti emessi dal Garante Privacy.
Dopo una necessaria panoramica della disciplina del D.Lgs. 33/2013, l’evento analizza le ricadute organizzative dell’istituto dell’accesso civico generalizzato, ponendo in comparazione i c.d. “tre accessi” e fornendo utili spunti per la predisposizione di regolamentazione interna. L’evento, inoltre, facendo seguito ai primi due anni di applicazione fornisce interessanti spunti in tema di responsabilità di tutti i soggetti a qualunque titolo coinvolti nel processo di trasparenza e in tema di procedimento di vigilanza e sanzionatorio da parte dell’autorità preposta.
L’evento è rivolto ai Responsabili Prevenzione della Corruzione e al loro staff, ai Responsabili URP, ai dipendenti responsabili della pubblicazione dei dati, ai Responsabili di procedimento e a tutti i soggetti che gestiscono le istanze di accesso.
L’evento è altresì utile a professionisti e consulenti che operino, a qualsiasi titolo, nell’area anticorruzione e trasparenza.

 

PROGRAMMA
 
Relatore, Avv. D. Ricciardi
 
Quadro normativo di riferimento:
• La promozione di maggiori livelli di trasparenza
• I nuovi obblighi: la semplificazione
• I nuovi soggetti: ambito di applicazione
• Tabella comparativa tra vecchi obblighi trasparenza e nuovi
• L’art. 9 e le banche dati
• I contenuti obbligatori dei siti web istituzionali
 
L’accesso civico semplice
• Presupposti normativi
• Le modalità
• Il ruolo del RPCT
• Il potere sostitutivo
• I rimedi
 
L’accesso civico generalizzato: l’interpretazione italiana del FOIA
• Dibattito pubblico e controllo dell’attività della PA
• Limitazioni soggettive e oggettive
• Il pregiudizio determinato dalla disclosure
• I diritti dei soggetti controinteressati
• La motivazione del diniego
• La circolare 2/2017
• La procedura: soggetti, attività, controlli
• Le responsabilità derivanti dall’accesso civico generalizzato
• Gli orientamenti del Garante della Privacy
 
Accesso agli atti o accesso documentale
• Ambito di applicazione
• Differenza con l’accesso civico semplice e civico generalizzato
• Ipotesi di sovrapposizione
 
Attuazione e responsabilità per inottemperanza
• Il regolamento sugli accessi della PA
• La responsabilità del RPCT
• La responsabilità dei dipendenti
• La responsabilità dell’organo di indirizzo
• Il ruolo dell’OIV
• L’intervento del Difensore Civico e del Garante per la Privacy
 
L’attività di vigilanza di ANAC
• Il ruolo di ANAC e la disciplina transitoria
• Poteri ispettivi, poteri d’ordine, poteri sanzionatori
• Il procedimento sanzionatorio
 
PARTECIPAZIONE E ISCRIZIONI
La quota di iscrizione è pari ad Euro 310, oltre IVA se dovuta, e l’importo è deducibile dal Reddito Professionale ex L. 81/2017.Le iscrizioni sono fatte inviando il modulo di iscrizione compilato a segreteria.corsi@legislazionetecnica.it oppure on line all’indirizzo http://ltshop.legislazionetecnica.it/dett_iniziativa.asp?id_iniziativa=1...

Rivolto a: 
Avvocati
consulenti
esperti del settore
liberi professionisti
PA

Prossime date