COME DIVENTARE CONSULENTE TECNICO D’UFFICIO - LE ESECUZIONI IMMOBILIARI - Modulo III

ctu - consulenza tecnica

Percorso formativo modulare per integrare il requisito di "speciale competenza" attraverso l'analisi della figura del CTU come Ausiliario del Giudice, anche alla luce delle novità introdotte dal Processo Civile Telematico, degli strumenti del CTU e dei principali contesti in cui il CTU è chiamato ad operare.

L'evento rilascia crediti formativi

Obiettivi
Il Corso prepara, in maniera completa ed efficace, i professionisti che intendono rivestire l’incarico di Consulente Tecnico d’Ufficio, e fornisce le appropriate competenze sia per iniziare l’attività di CTU sia per rafforzare la specializzazione di coloro che già operano come consulenti tecnici.
Il Corso rappresenta il corretto equilibrio tra teoria e la pratica, poiché oltre alla trattazione della normativa di riferimento sottopone ai discenti fattispecie concrete, con analisi e discussione di casi pratici, ed elaborazione di esercitazioni.
Al fine di fornire una mappatura completa dell’attività del Consulente Tecnico, dopo una ricca trattazione della figura del CTU come Ausiliario del Giudice, anche alla luce delle novità introdotte dal Processo Civile Telematico, vengono analizzati gli strumenti del CTU (Modulo II: principi di estimo, procedimenti di stima e IVS) e i principali contesti in cui il CTU è richiesto di operare (Modulo III: esecuzioni immobiliari; Modulo IV: danni alla proprietà immobiliare e danni condominiali).
 
A chi si rivolge
Il Corso rappresenta una qualifica professionale di alto valore scientifico che rafforza il Curriculum e che consente di dare evidenza, a tutti i soggetti terzi interessati, dell’idoneità professionale e della “speciale competenza” richiesta.
 
Pre - requisito per iscrizione ruoli CTU
La frequenza del Corso e il superamento delle verifiche finali di apprendimento, unitamente all’anzianità di iscrizione all’Albo, costituisce elemento per l’iscrizione all’Albo CTU, integrando il requisito della speciale competenza.
 
Metodologia Didattica – Attestato di frequenza
Il Corso si compone di 4 moduli (uno generale e 3 specialistici) della durata di 4 ore ciascuno, oltre al test di apprendimento. I moduli possono essere fruiti anche singolarmente a seconda delle necessità e propensione dei discenti. I moduli avranno ad oggetto le seguenti trattazioni:
 
MODULO I
Il CTU nella procedura civile e penale - Ruolo, attività e responsabilità dell’ausiliario del giudice
 
MODULO II
Procedimenti Estimativi – Metodi e criteri; gli IVS
 
MODULO III
Le esecuzioni immobiliari - Procedimento esecutivo, soggetti e perizia di stima
 
MODULO IV
I danni alla proprietà immobiliare - Ruolo del consulente tecnico nelle controversie, giurisprudenza e perizie per la liquidazione dei danni
 
All’esito dell’intero Corso o anche dei singoli Moduli, viene rilasciato ai discenti un attestato di frequenza che riporta integralmente il programma trattato e il superamento della verifica finale.
 
Docenza
Le docenze sono affidate a professionisti con massima competenza nel settore delle CTU e con esperienza, sia operativa che didattica, ampiamente consolidata. Per ciascun Modulo saranno presenti docenti qualificati sia ad erogare formazione tecnico- legislativa sia formazione pratica.
 
Quota per la partecipazione e iscrizioni
La quota per la partecipazione all’intero Percorso è di 390 Euro, oltre IVA (se dovuta) ed è interamente deducibile dal Reddito Professionale ex L. 81/2017; la partecipazione al singolo Modulo è di Euro 115, oltre IVA se dovuta. L’evento è a numero chiuso ed è possibile iscriversi on line attraverso il link:
Oppure inviando Modulo di iscrizione debitamente compilato a segreteria.corsi@legislazionetecnica.it

Rivolto a: 
Architetti
Chimici
consulenti
esperti del settore
Geometri
Ingegneri
liberi professionisti
Periti industriali

Prossime date