Vigilanza ANAC: obblighi informativi e procedimenti sanzionatori per stazioni appaltanti ed operatori economici

appalti, opere pubbliche e contratti pubblici

Analisi dei nuovi procedimenti di vigilanza, sanzionatorio e consultivo in materia di contratti pubblici in capo ad ANAC. Focus operativo sulle cause e sull'iter dei procedimenti sanzionatori, sui presupposti della vigilanza attiva e collaborativa e sulla correlazione tra i procedimenti e gli obiettivi di trasparenza, integrità e legittimità delle procedure di gara.

Obiettivi
A seguito della Riforma del Codice degli appalti, sono stati introdotti e disciplinati ex novo diversi procedimenti per l’esercizio dell’attività di vigilanza, del potere sanzionatorio e della funzione consultiva in materia di contratti pubblici in capo ad Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC): fra le novità più significative, la cosiddetta “raccomandazione vincolante” ed il "parere di precontenzioso", nonché i collegati procedimenti amministrativi disciplinati con apposito regolamento.
Tali procedimenti rappresentano, per le Stazioni appaltanti e gli Operatori economici, sia un'opportunità a tutela della trasparenza, della concorrenza e della legittimità delle procedure di gara, sia un rischio per le sanzioni amministrative, interdittive e pecuniarie ad essi correlate.
Il Seminario intende fornire il quadro normativo aggiornato dei nuovi procedimenti amministrativi alla luce delle disposizioni del D.Lgs. n. 50/2016 e dei vari atti attuativi finora emanati dall'ANAC.
Dopo una preliminare ricognizione del quadro normativo e delle problematiche inerenti, l’evento si focalizza sugli argomenti di maggiore rilevanza e impatto operativo, con l’obiettivo di fornire una concreta ed aggiornata informazione sulla nuova regolamentazione e sulle nuove future prassi che incidono sull'andamento delle procedure di gara.
 
Destinatari
• Funzionari e addetti di uffici gare, contratti o procurement di amministrazioni, enti pubblici, società collegate, ecc.
• Liberi professionisti operanti come consulenti di amministrazioni, enti pubblici, società collegate, ecc.
• Imprese e studi professionali interessati alle committenze pubbliche.
 
Metodologia didattica
Il Seminario si connota per l’indiscusso valore operativo e per il format interattivo che consente ai partecipanti di porre quesiti e di trovare condivisione e risposte ai propri dubbi interpretativi.
 
Quota di partecipazione e iscrizioni
La quota di iscrizione è pari ad Euro 230, oltre IVA se dovuta, ed è deducibile dal reddito professionale ai sensi della L. 22/05/2017, n. 81. L’evento è a numero chiuso e le iscrizioni verranno confermate in base alla priorità di ricezione e di pagamento. È possibile iscriversi on line al link:
Oppure inviando modulo di iscrizione compilato a segreteria.corsi@legislazionetecnica.it


Prossime date